Scuola istruttori nuoto in gravidanza e neonatale

Catalogo Corsi

Gardaland 1993

Delfini neonati

Il nostro Spot Sangemini

Spot Sangemini :: Università dell'acqua.

Acqua e secondo chakra

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Riflessione personale sull'Acqua ed il suo collegamento con l'energia del Secondo Chakra.

Il ventre materno è il luogo dove la vita si manifesta e si sviluppa, è la sede del legame con il mondo e con la realtà.
È il luogo vuoto mai sazio, sempre da riempire con nuove cose, è il motore, la causa del movimento, della ricerca interiore e la ricerca dell'altro.

Che l'acqua sia un elemento “duttile” è stato spiegato in lungo e in largo...  l'acqua può essere solida e liquida allo stesso tempo.
Ma anche calda o fredda... ostile o amica... calma o turbolenta... limpida o offuscata... tutti aggettivi che possiamo tranquillamente abbinare ad una qualsiasi persona.
Persona che ha anche una memoria delle esperienze passate.
Quindi stando a questo ragionamento anche l'acqua possiede una memoria.

Di acqua è fatto circa l' 80% del corpo umano, pensiamo che per nove mesi il feto galleggia in liquido che cambia di temperatura,in quantità e in sapore.
La vita è nata dall'acqua e con l'acqua.
La scintilla primordiale della vita è scaturita dall'acqua ed ecco che così porta con se da milioni di anni il ricordo dell'energia vitale che risiede in essa stessa.

La stessa energia vitale che risiede nel nostro corpo e scorre da un vortice energetico all'altro.
Questo vortice è il sistema dei Chakra e quelli determinanti sono 7, invisibili ad occhio nudo, tuttavia assolutamente reali; si trovano sulla linea mediana del corpo (all'altezza della colonna vertebrale), controllano e influenzano tutte le ghiandole, le funzioni e gli organi.

Ogni chakra ha una sua specificità, una sua "zona di competenza", sia a livello fisico che mentale ed emozionale.
Quando il chakra è armonico, l'energia fluisce correttamente e scorre libera.
La loro funzione principale è quella di assorbire l'Energia Primordiale (il Prana chiamata anche Chi o Qi), metabolizzarla e rilasciarne altra all'esterno.

L'elemento acqua è abbinato al secondo Chakra o Shvadhistana chiamato anche Chakra Sacrale perchè la zona in cui risiede è a livello dell'addome e delle gonadi.
Esse stesse in stretto collegamento con la procreazione.
Oltre ad essere il centro delle parti della coscienza relative all’area della sessualità, è responsabile della capacità e della volontà di generare, della qualità dell’amore e del permettersi di sentire le emozioni, del creare un contatto con se stessi attraverso i cinque sensi, rappresenta il desiderio, ma anche la liberazione dagli attaccamenti, dai legami e dal passato.

Il secondo Chakra indica la nostra parte emozionale, le nostre paure, le cose che ci spaventano, che ci paralizzano.
Perchè trovo un collegamento stretto tra l'Acqua,il Secondo Chakra e l'esperienza fatta durante il corso per Aquamotricista prenatale?

La risposta l'ho vista con i miei occhi, provata sulla mia pelle e rielaborata in modo che chi mi sta intorno possa capire la grande potenzialità di gestire un corso per gestanti in acqua.
Non amo avere contatto fisico con gli sconosciuti e anche se a prima vista posso sembrare una persona espansiva ho una certa timidezza che in alcune situazioni sicuramente prende il sopravvento.

Ma mi metto in gioco...  e quando ci viene chiesto di entrare in acqua mi offro tra le prime. Mi immergo in acqua.
Ci viene chiesto espressamente di formare delle coppie... coppie di sconosciuti. Accetto la sfida.

I primi esercizi sono solitari poi inizia la parte a coppie.
Ed ecco che si presenta il primo ostacolo: il contatto con una persona sconosciuta.
Ma passo la mia prova personale egregiamente senza sentirmi in imbarazzo.
Quindi ci viene chiesto di stringere la propria compagna in un abbraccio... non mi tiro indietro ma lo faccio con un po' di rigidità e disagio.

Ci verrà chiesto dopo la fine di ogni esercizio di ripetere l'abbraccio e sento che piano piano la mia parte fredda si scioglie a contatto con l'acqua e con le emozioni forti provate da me e dalle mie compagne.
Dopo una riflessione capisco che è proprio l'acqua che mi parla, tanto da riuscire a capire a malapena la spiegazione di alcuni esercizi.

Negli esercizi finali spontaneamente sentivo che l'abbraccio e le emozioni non erano legati da imbarazzo,disagio e tabù.
L'Acqua ha fatto si che l'energia a livello del Chakra Svadhistana equilibrasse le mie emozioni e le rendesse pure.
Ed ho capito che la comprensione di noi stessi in quanto individui include la consapevolezza dell’altro anche attraverso un abbraccio sincero.

CONCLUSIONE
Penso fermamente che queste sensazioni, provate in prima persona siano di aiuto alle gestanti.
Che siano fondamentali per sviluppare l'amore materno e l'accoglienza di quel piccolo “sconosciuto” a cui riserveranno tanti e tanti abbracci, plasmando in loro una certezza: la fiducia riposta nel proseguo della loro vita nell'essere sempre accolti e sostenuti.

 

Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
 
Sei qui: Home TESINE Acqua e secondo chakra

Sedi dei corsi


 

- PRENATALE                                     
LAZIO: Roma
LOMBARDIA:  Castano Primo - MI
VENETO: Terme di Montegrotto - PD

- NEONATALE
LAZIO:  Roma
LOMBARDIA: Milano,